L'importanza di una perfetta analisi e progettazione di un database

Spesso (troppo spesso ahimè), per lavoro, sono costretto a dover “mettere mano” a database progettati (si fà per dire 😛 ) da altri prima di me. La cosa diventa assolutamente irritante quando ti rendi conto che, i database in questione, sono stati progettati (si fà sempre per dire 😛 ) da persone che probabilmente non sanno manco cosa significhi la parola database…probabilmente avranno utilizzato Wikipedia per capirne il significato solo dopo che lo sfortunato “successore” avrà chiesto loro: “ma sto database l’hai progettato mentre facevi lotta greco-romana con un Mammut?”.

E’ davvero incredibile come ci si possa imbattere in errori a dir poco grossolani:

– Assenza di chiave primaria in una tabella
– Ridondanza dei dati
– Utilizzo di tabelle superflue (tanto che ci frega, più ce ne sono più siamo fighi…bah 😀 )
– Nomi dei campi scelti con grande cura (avresti mai pensato che un campo ID_FAQ serve a memorizzare il codice embed di un video YouTube? 😀 )

In tanti anni di lavoro ne ho viste tantissime…potrei scrivere un libro. Magari faccio qualche soldino e mi compro Facebook con l’unico obiettivo di diventare il capo di Zuckerberg e togliermi lo sfizio di obbligarlo a mettere le scarpe 😀

zuck-scarpe

Un consiglio che voglio dare ai giovani developers sulla progettazione di un database è, ovviamente, quello di studiare a fondo l’argomento. Analisi e progettazione devono essere semplicemente perfette, nulla deve essere lasciato al caso.  Una cosa importante che consiglio è di leggere e comprendere la normalizzazione e il modello relazionale (non limitarti alle informazioni di Wikipedia, approfondisci l’argomento).

Poi, in rete, materiale se ne trova, libri ce ne sono e puoi anche dare un’occhiata a due miei vecchi post…del 2008 ma ancora validi 😀

Progettare database in modo professionale (Parte 1)
Progettare database in modo professionale (Parte 2)

Ora confessa nei commenti se il tuo modo di progettare database è altamente professionale o altamente imbarazzante 😉

NO SPAM. Non fornirò la tua email a terzi e riceverai solo contenuti che ti interessano sugli argomenti che tratto e potrai cancellarti quando vuoi con un link che trovi in tutte le email.