Google ha confermato che la velocità di caricamento di un sito web è fattore di ranking. Ha sottolineato quello che tutti abbiamo sempre saputo: la velocità di caricamento è una cosa importante.

L’obiettivo di Google è sempre stato quello di fornire risultati pertinenti e di qualità a tutti gli utenti che effettuano ricerche dalla sua home page…premiare siti che si caricano velocemente è un obbligo o forse lo è di più penalizzare siti che si caricano troppo lentamente?

Quello che sappiamo con certezza è:

1) La velocità di caricamento è uno degli oltre 200 fattori che Google considera per determinare il ranking delle pagine web

2) Gli utenti preferiscono siti che si caricano velocemente a siti graficamente eccellenti ma lenti a caricarsi

La velocità di caricamento è uno dei fattori di cui tenere conto ma non è certo il più importante. Qualità dei contenuti, pertinenza, dominio, ottimizzazione on site e link popularity vengono sicuramente prima (tanto per elencare un pò di fattori)..quindi, non farti prendere dalla “psicosi” della velocità, non sei mica Alonso o Massa 😀

Qualcuno ha detto social media? Bè, sono da tenere in considerazione, certo..siamo o non siamo nell’era dei social? 😛

Come dobbiamo comportarci quindi?

Come abbiamo sempre fatto. Il nostro (mi rivolgo a web designer/developer ovviamente) obiettivo è di permettere la miglior user-experience possibile agli utenti: dobbiamo fare in modo che i siti si carichino nel minor tempo possibile, ottimizzazione.

Per tenere sotto controllo la velocità di caricamento dei siti possiamo utilizzare strumenti come Page Speed o YSlow.

Preoccupati di hostare il sito su un buon server, scegli con cura tecnologie e database, ottimizza il database, ottimizza le immagini, mantieni il codice (HTML, CSS) pulito, comprimi i file JS e includili nella tua pagina utilizzandoli come file esterni.

Una cosa molto importante: elimina tutti i widget inutili, se li elimini tutti è meglio 😉 Mantieni solo quelli che ritieni indispensabili ma verifica che non influiscano negativamente sulla velocità di caricamento delle tue pagine…spesso sono la causa del problema.

Un’ultima cosa, la velocità di caricamento è fattore di ranking su Google.com, su Google.it non ancora…se hai un sito web che si carica lentamente agisci subito sei ancora in tempo 😉

photo credits: cod_gabriel

Update:

Ringrazio pubblicamente Alessandro che mi ha fatto notare che la foto del post era eccessivamente pesante. La lascio ancora non troppo ottimizzata per un test, vediamo bigG cosa ci dirà in futuro e se intenderà penalizzare il post appena il fattore velocità sarà attivo su Google.it, ad oggi, l’articolo riceve un buon traffico 😉

Alessandro ci suggerisce anche un ottimo strumento per monitorare la velocità di caricamento delle pagine web, Speed tracer, un’estensione per Google Chrome.

NO SPAM. Non fornirò la tua email a terzi e riceverai solo contenuti che ti interessano sugli argomenti che tratto e potrai cancellarti quando vuoi con un link che trovi in tutte le email.