DOM

Nello sviluppo di applicazioni Ajax spesso si commettono errori molto comuni che, invece, si possono evitare tenendoli a mente in fase di progettazione. Ecco una lista di otto errori comuni da tenere sempre a mente:

01) Pagina aggiunta ai bookmarks/segnalibri, che fare?

In una pagina Ajax possono esserci molte quantità di contenuti dinamici restituiti in base alla richiesta dell’utente. Cosa succede se si vuole salvare in un segnalibro un particolare contenuto piuttosto che un altro? Il salvataggio della URL non servirebbe a nulla. Questo è un grosso problema, può essere parzialmente risolto in fase di progettazione prevedendo link permanenti ai vari stati della pagina.

02) Non informare l’utente sullo stato delle richieste

In una pagina Ajax, per ogni interazione o richiesta dell’utente, bisogna informare lo stesso su quello che sta accadendo dopo la sua richiesta visto che la pagina non cambia e rimane sempre la stessa. Per evitare che l’utente pensi che non stia accadendo nulla bisogna presentargli output temporanei come un messaggio testuale o una gif animata che simula un loader.

03) Non prevedere contenuto alternativo ad Ajax/Javascript

In una pagina che utilizza javascript o Ajax bisogna verificare che tali tecnologie siano supportate dal browser usato dall’utente. Se non supportate, gli utenti, devono essere reindirizzati su un’alternativa non Javascript/Ajax o almeno informarlo che deve attivare javascript o utilizzare un browser che supporta tali tecnologie.

04) Dimenticarsi degli Spider

Prima di realizzare un’applicazione Ajax bisogna ricordare che gli spider dei motori di ricerca potrebbero non avere accesso ai contenuti dinamici e, quindi, ovviare prevedendo una sitemap o una pagina statica che contenga i contenuti altrimenti non indicizzabili.

05) Dimenticarsi della cache

Fare diverse richieste GET alla stessa URL spesso può portare a una risposta proveniente dalla cache del browser invece che dal server. Questo problema può essere risolto aggiungendo un numero casuale alla URL a cui si invia la richiesta.

06) Trascurare una cosa importantissima come la sicurezza

Le applicazioni Ajax contengono una grossa quantità di codice lato client. Questa parte di codice può essere visualizzata senza difficoltà da chiunque è quindi importante che non contenga informazioni con dati sensibili o importanti. Le questioni delicate vanno gestite lato server.

07) Non effettuare test

Come per i CSS anche per Javascript, i diversi browser, possono avere interpretazioni diverse. Soprattutto il DOM viene gestito in modo diverso non solo tra i diversi browser ma anche tra le diverse versioni di uno stesso browser. E’ importante testare le proprie applicazioni su più piattaforme e più browser possibili.

08) Non dotare la propria applicazione Ajax di un’interfaccia user-friendly

Forse quest’aspetto è da ricordare più al designer che al programmatore ma, in alcuni casi (come il mio), le due figure coincidono. Ogni applicazione Ajax deve avere un’interfaccia semplice e intuitiva. Gli utenti devono immediatamente comprendere quali sono gli elementi della pagina su cui fare click o con i quali interagire per effettuare una richiesta.

Tu ricordi altri errori comuni che si possono commettere nella programmazione Ajax? Segnalali con un commento 😉

NO SPAM. Non fornirò la tua email a terzi e riceverai solo contenuti che ti interessano sugli argomenti che tratto e potrai cancellarti quando vuoi con un link che trovi in tutte le email.