SEO

La realizzazione di un sito web prevede uno step fondamentale che, stranamente, ancora oggi viene dimenticato troppo spesso da alcuni professionisti del settore: il SEO. A cosa potrà mai servire un sito web che non è strutturato in maniera SEO-Friendly?

La risposta è: a nulla!

Vediamo di cosa dobbiamo preoccuparci per rendere il nostro sito web “leggibile” e quindi “indicizzabile” dai motori di ricerca.

Ottimizzazione del tag title di ogni singola pagina.

Il tag title è fondamentale in chiave SEO, dobbiamo quindi preoccuparci di renderlo effettivamente utile in modo che i motori di ricerca possano sapere quale sia il contenuto di ogni singola pagina a partire da questa informazione. Immaginate che il vostro sito abbia per tutte le sue pagine lo stesso tag title tipo:  “miosito.com – il mio sito personale“.

Errato!!! (errore irreversibile, il sito web verrà riavviato entro 5 secondi  😉 )

Se, nel sito in questione, abbiamo due pagine dedicate rispettivamente a “Accessori per iPod” e “guide sull’utilizzo di iPod e iTunes” i tag title dovrebbero essere rispettivamente:

– “Accessori per iPod | miosito.com – il mio sito personale“.
– “Guide sull’utilizzo di iPod e iTunes | miosito.com – il mio sito personale“.

Ovviamente questo è solo un esempio.

Vediamo come realizzare praticamente questa tecnica utilizzando PHP:

<?php

$id_post = 0;

$title_site = “miosito.com – il mio sito personale”;
$title_post = “”;

if (isset($_GET[‘id_post’])) {
(int)$id_post = $_GET[‘id_post’];

if ($id_post==1)
$title_post = “Accessori per iPod”;

if ($id_post==2)
$title_post = “Guide sull’utilizzo di iPod e iTunes”;

}

if ($id_post>0) $title = $title_post .” | ” .$title_site;
else $title = $title_site;

?>
<!DOCTYPE html PUBLIC “-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN” “http://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd”>
<html xmlns=”http://www.w3.org/1999/xhtml”>
<head>
<meta http-equiv=”Content-Type” content=”text/html; charset=iso-8859-1″ />
<title><?php echo($title); ?></title>
<meta name=”description” content=”descrizione sito” />
<meta name=”keywords” content=”parole chiave” />
</head>
<body>
miosito.com – il mio sito personale
</body>
</html>

In quest’esempio la pagina viene richiamata dinamicamente tramite il suo ID (metodo GET). Con ID uguale a 1 richiamiamo la pagina “Accessori per iPod” mentre con ID uguale a 2 “guide sull’utilizzo di iPod e iTunes”.

Possiamo osservare il comportamento dello script qui: http://www.emawebdesign.com/demo/tag_title/?id_post=1

Possiamo notare i cambiamenti nel tag title sostituendo il valore 1 con il valore 2.

Oppure possiamo omettere l’ID per visualizzare l’home page: http://www.emawebdesign.com/demo/tag_title

Per quanto riguarda gli altri due meta tags, ovvero description e keywords, dobbiamo preoccuparci di:

1) Scrivere una descrizione breve che descriva perfettamente il contenuto della pagina e che contenga parole chiave affini a quelle del tag title e del contenuto.

2) Scrivere 5, massimo 10, parole chiave pertinenti al contenuto della pagina.

Nei prossimi articoli vedremo quali altri aspetti ottimizzare per rendere un sito SEO-Friendly, iscriviti (è gratis fortunatamente 😉 ) ai Feed RSS per non perdere nessun articolo.

NO SPAM. Non fornirò la tua email a terzi e riceverai solo contenuti che ti interessano sugli argomenti che tratto e potrai cancellarti quando vuoi con un link che trovi in tutte le email.